Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Riccarda Cantarelli

 

ricercatrice

settore scientifico-disciplinare

Icar 14 Composizione architettonica e urbana

 

Dipartimento di Culture del progetto

 

contatti

riccarda.cantarelli@iuav.it

tel. +39 041 257 1795

 

orario di ricevimento

su appuntamento via email

 

 

interessi di ricerca

procedimenti compositivi nel progetto a diversa scala

 

 

Riccarda Cantarelli, architetto e dottore di ricerca, ha conseguito l’abilitazione scientifica nazionale a professore associato ed č attualmente ricercatrice in Composizione architettonica e urbana all’Universitā Iuav di Venezia, dove insegna al Dipartimento di Culture del progetto.

 

Laureata al Politecnico di Milano nel 1994, ha indirizzato la sua ricerca progettuale sulla rivalutazione di parti della cittā antica e strategie di trasformazione della cittā contemporanea. Poggiando sulla scelta di alcuni Maestri, mira a costituire una teoria del progetto e delle tecniche di recupero della cittā consolidata che includa le sollecitazioni dell’attualitā e ribadisca la necessitā degli strumenti compositivi tra tradizione, invenzione e innovazione tecnica. Nel corso degli anni ha collaborato con Carlo Aymonino e Raffaele Panella e con l’Archivio Progetti Iuav. Ha svolto attivitā didattica tra Parma, Milano e Venezia.

 

Tra i suoi studi su architettura e progettazione: Luoghi comunitari. Spazio e societā (2010), Raffaele Panella. L’universitā di Bologna al Navile e altri progetti emiliani (2010), L’Architettura dell’edificio Mercato (2012), Raffaele Panella. L’architettura del molteplice (2012), Fornovo di Taro. Piano strategico del territorio (2012), Venezia dall’alto (2014), tradotto in francese e tedesco, Palmanova forma spazio architettura (2019). Č tra i curatori del volume Gianugo Polesello. Un maestro del Novecento (2019).

 

Come progettista si segnalano, tra l’altro, le opere dell’Auditorium del Carmine e i nuovi spazi per la didattica del Conservatorio di Musica di Parma, il complesso parrocchiale di Fontevivo, il museo dell’arte sacra nel Duomo antelamico di Fidenza, case nel sud della Corsica in dialogo con la tradizione mediterranea, in paesaggi vincolati; il progetto sul contesto di Sesto San Giovanni per la XV Triennale di Milano (capogruppo Antonio Acuto), il concorso in due fasi per la nuova Stazione di Bologna centrale e quello per la nuova Scuola Europea di Parma (con Aymonino e Panella). Progetta, con Raffaele Panella, il Piano strategico di Fornovo di Taro.