Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Massimiliano Ciammaichella

 

professore associato

settore scientifico-disciplinare
Icar 17 Disegno

 

Dipartimento di

Progettazione e pianificazione in ambienti complessi

 

contatti

tel 0412571342

fax 0412571326

ciamma@iuav.it

 

orario di ricevimento

tramite richiesta di appuntamento via e-mail e nell’ora successiva al regolare svolgimento delle lezioni

 

 

interessi di ricerca

teoria, storia e metodi della rappresentazione e del rilievo degli artefatti

 

 

(Roma, 1973). Si laurea in architettura presso l'UniversitÓ Iuav di Venezia nel 1998 e si abilita alla professione di architetto, nello stesso ateneo, nel 2000. Consegue il titolo di Dottore di Ricerca in Rappresentazione e Rilievo dell'Architettura e dell'Ambiente all'UniversitÓ degli studi "Sapienza" di Roma nel 2003, discutendo una tesi sulle evoluzioni delle superfici geometriche nel progetto di architettura e degli artefatti in genere, a partire dall'analisi e verifica delle superfici libere estrapolate dai Trattati di Geometria Descrittiva, dal XIX secolo a oggi.

 

╚ contrattista e assegnista di ricerca per il progetto “La Fenice Digitale: Rappresentazione, analisi e ricostruzione del modello tridimensionale del Gran Teatro La Fenice di Venezia” (dADI Dipartimento delle Arti e del Disegno Industriale dell’UniversitÓ Iuav di Venezia, 2003-2005).

 

Partecipa a diversi progetti di ricerca di interesse nazionale (PRIN), a convegni nazionali e internazionali.

 

Ha pubblicato vari volumi, saggi e articoli, che indagano le teorie e le tecniche di rappresentazione e rilievo, assistite dallo strumento informatico ma non solo.

 

La passione per il disegno tradizionale si sovrappone all'approfondimento delle odierne metodologie rappresentative, alla ricerca di possibili contaminazioni che confluiscono negli ambiti: del rendering pittorico e fotorealistico, video, animazione 3D, esplorazioni interattive di modelli tridimensionali, interaction design, reverse modelling.

 

Dal 2014 Ŕ professore associato in Disegno presso l’universitÓ Iuav di Venezia.

 

L’attivitÓ di ricerca negli ultimi anni si Ŕ concentrata sugli estremi dell’evoluzione dei processi di rappresentazione, nel progetto degli artefatti e nella loro comunicazione; la si pu˛ sintetizzare nei seguenti due temi:

1. Teorie, metodi e processi innovativi.

Il continuo evolversi degli strumenti di rappresentazione digitale richiede un’attenta riflessione sulle modalitÓ attraverso le quali le pratiche odierne sono guidate da forme di rappresentazione innovative, che spesso condizionano e orientano le scelte di progetto.

Teorie, metodi e processi della rappresentazione, sono indagati tanto nella fase di ideazione e costruzione degli artefatti di design di architettura, moda, prodotto, quanto nella loro comunicazione. Particolare attenzione Ŕ rivolta alla descrizione e al controllo di artefatti caratterizzati da una certa complessitÓ geometrica, che riflettono una tendenza progettuale facilitata dagli esiti prodotti dagli strumenti d’uso nelle pratiche, ma richiedono la messa a punto di sistemi di identificazione e codifica morfologica univoci.

2. Recupero, codifica e rilettura dei fondamenti della Scienza della Rappresentazione.

La rilettura e lo studio dei saperi offerti dai trattati di Geometria Descrittiva recuperano i consolidati metodi e li pongono in relazione con gli attuali strumenti di rappresentazione digitale, per una verifica dell’aderenza degli algoritmi di generazione formale presenti nei software di modellazione 3D, attraverso i metodi della rappresentazione: matematica, numerica, ibrida. Il settore applicativo non Ŕ monodirezionale e abbraccia i diversi campi del design, intrecciando il disegno tradizionale, bidimensionale, con la rappresentazione tridimensionale della geometria degli artefatti.