Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Emanuela Sorbo

 

Sorbo-Emanuela

professore associato

settore scientifico-disciplinare
Icar 19 Restauro

 

Dipartimento di

Architettura Costruzione Conservazione

 

Contatti

tel +39 041 257 1386

esorbo@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento

 

 

interessi di ricerca

forme e tecniche di restauro del rudere tra conservazione e ricostruzione

 

 

(English version below)

 

Emanuela Sorbo Ŕ professore associato in restauro architettonico, membro della giunta del Dipartimento di Architettura, Costruzione e Conservazione per il triennio 2015-2018, membro del consiglio direttivo e responsabile del gruppo comunicazione della SocietÓ italiana per il restauro dell’architettura (SIRA) per il triennio 2017-2020. ╚ stata funzionario architetto presso la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici delle provincie di Verona, Vicenza e Rovigo.

 

Si laurea in Architettura nel 2003 e ottiene una borsa di perfezionamento presso la Fachhochschule di Monaco nel 2004 (Immagine e costruzione: la ricostruzione postbellica in Germania e in Italia). Dal 2005 Ŕ borsista presso il dottorato di eccellenza in storia dell’architettura e della cittÓ, scienze delle arti e restauro (SSAV, UniversitÓ Iuav di Venezia, UniversitÓ CÓ Foscari Venezia) e svolge le proprie ricerche anche presso l’╔cole des Hautes ╔tudes en Sciences Sociales (Paris), the Warburg Institute (London) and the Ludwig-Maximilians-Universitńt (Munich). Nel 2008 consegue il titolo di dottore di ricerca con la dissertazione Materia e memorie. Restauri a Ercolano. Nel 2012 Ŕ ricercatore di restauro architettonico e dal 2017 professore associato.

 

Le sue attivitÓ di ricerca riguardano le forme e le tecniche di restauro delle rovine, con particolare attenzione ai temi della ricostruzione post-bellica (M. A. Crippa, E. Sorbo, Liliana Grassi e il recupero creativo della memoria storica, Bonsignori 2004), ai restauri in area archeologica vesuviana (C.G. Malacrino, E. Sorbo, Architetti, architettura e cittÓ del mediterraneo antico, Bruno Mondadori 2007; E. Sorbo, Tra materia e memoria. Ercolano 1711-1961, Maggioli Editore 2014) e alla conservazione dei luoghi abbandonati (E. Sorbo, La memoria dell'oblio. Ex ospedale psichiatrico di Rovigo, Marsilio 2017).

 

 

Emanuela Sorbo is Associate Professor of Architectonic Restoration, she is a member of the executive committee of the Architecture, Construction and Conservation Department, (DACC,) for the three-year period 2015-2018. She is a member of the Board of Directors and officer in charge of the communication group of the Italian society for architectural restoration (SIRA), for the three-year period, 2017-2020. She has worked as architect functionary of the Architectural and Landscapes Heritage Superintendency (Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici) of the provinces of Verona, Vicenza and Rovigo.

 

Prof. Sorbo graduated in Architecture in 2003. In 2004, she obtained a specialisation grant to study at the Fachhochschule in Munich (Image and Construction: post-war reconstruction in Germany and Italy). Since 2005, Prof. Sorbo has held a doctorate studies scholarship in History of architecture and of the city, Sciences of the arts and Restoration (SSAV, UniversitÓ Iuav di Venezia, UniversitÓ CÓ Foscari Venezia). She also conducts her research at the ╔cole des Hautes ╔tudes en Sciences Sociales (Paris), the Warburg Institute (London) and the Ludwig-Maximilians-Universitńt (Munich). In 2008, Prof. Sorbo received the qualification of Doctor od Philosphy (PhD) with a dissertation on Matter and Memories. Restoration at Herculaneum. In 2012 she was appointed as Assistant Professor. Since 2017 she has been an Associate Professor.

 

Her research activities regard the forms and techniques of restoration of ruins, with particular attention paid to the themes of post-war reconstruction (M. A. Crippa, E. Sorbo, Liliana Grassi e il recupero creativo della memoria storica, Bonsignori 2004), of restoration in the Vesuvian archaeological area (C. G. Malacrino, E. Sorbo, Architetti, Architettura e cittÓ del mediterraneo Antico, Bruno Mondadori 2007; E. Sorbo, Tra Materia e Memoria. Ercolano 1711-1961, Maggioli Editore 2014) and of conservation of abandoned locations (E. Sorbo, La memoria dell'Oblio. Ex Ospedale Psichiatrico di Rovigo, Marsilio 2017).