Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Emanuela Sorbo

 

professore associato

settore scientifico-disciplinare
Icar 19 Restauro

 

Dipartimento di

Architettura Costruzione Conservazione

 

Contatti

tel +39 041 257 1386

esorbo@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento

 

 

interessi di ricerca

forme e tecniche di restauro del rudere tra conservazione e ricostruzione

 

 

(English version below)

 

Emanuela Sorbo č ricercatore in restauro architettonico presso il Dipartimento di Architettura, Costruzione e Conservazione della Universitā Iuav di Venezia e membro della Societā Italiana del Restauro Architettonico (SIRA onlus).

 

Si laurea in architettura nel 2003 presso il Politecnico di Bari con una tesi dal titolo Lacerazioni urbane e restauro a Corato. Nel 2004 ottiene una borsa di perfezionamento presso la Fachhochschule di Monaco (Immagine e costruzione: la ricostruzione postbellica in Germania e in Italia). Dal 2005 č borsista presso il dottorato in storia dell’architettura e della cittā, scienze delle arti e restauro (SSAV, Universitā Iuav di Venezia, Universitā Cā Foscari) e svolge le proprie ricerche anche presso l’EHEES e l’INHA di Parigi, il Warburg Institute di Londra e la LMU di Monaco. Nel 2008 consegue il titolo di dottore di ricerca con la dissertazione Materia e memorie. Restauri a Ercolano.

 

Ha collaborato a vario titolo a progetti e concorsi internazionali di progettazione nel campo del restauro (tra cui: Useldange Ruin, Alzette River Lussemburgo, 2000; Centro Talassografico Taranto, 2001; Basilica Palladiana di Vicenza, 2005; Ospedale S. Chiara Pisa, 2007; Complesso di Sant Agostino Modena, 2010; Palazzo Citterio Milano, 2013). 

 

Č stata funzionario architetto presso la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici delle provincie di Verona, Vicenza e Rovigo con la responsabilitā dell'istruttoria delle pratiche di tutela paesaggistica e monumentale di Verona cittā.

 

Le sue attivitā di ricerca riguardano le forme e le tecniche di restauro delle rovine, con particolare attenzione ai temi della ricostruzione post-bellica (contrattista PRIN 2007) e ai restauri in area archeologica vesuviana. Su entrambi i temi ha pubblicato in riviste e volumi collettanei, in Italia e all’estero. Su Ercolano ha pubblicato la monografia Tra Materia e Memoria. Ercolano (1711-1961) edita nella collana Politecnica della serie Ricerche sul Restauro e la Conservazione del Politecnico di Milano (Maggioli Editore, 2014). Ha curato, con M. A. Crippa, il volume Liliana Grassi e il recupero creativo della memoria storica nella collana Strumenti della Scuola di specializzazione per lo studio ed il restauro dei monumenti, Universitā degli studi di Roma La Sapienza (Bonsignori, 2007).

 

Dal 2012 č titolare del laboratorio di restauro del corso di laurea triennale in architettura, costruzione e conservazione presso l’Universitā Iuav di Venezia.

 

 

Emanuela Sorbo is an assistant professor in architectural restoration at the Department of Architecture, Construction and Conservation at Universitā Iuav di Venezia.

 

She graduated in architecture in 2003 at Bari Politechnic with a thesis entitled Lacerations and urban restoration in Corato. In 2004 she received a scholarship at the Fachhochschule in Monaco (Image and construction: the post-war reconstruction in Germany and Italy).

 

Since 2005 she follows the PhD program in history of architecture and the city, arts science and restoration (SSAV, School for Advanced Study, Universitā Iuav di Venezia, Cā Foscari University) studying in foreign institutions such as Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociale in Paris, the Warburg Institute in London and the Ludwig Maximilians Universitaet in Muenchen. She took her PhD in 2008 with a dissertation entitled Matter and memories. Restorations in Herculaneum.

 

Her research activities concern the forms and techniques of restoration and conservation of ruins, with particular attention to issues of post-war reconstruction (PRIN 2007) and to the restoration in vesuvian archaeological area. On both issues published in journals and books in Italy and abroad. About Herculaneum conservation she published as author Tra Materia e Memorie. Ercolano (1927-1961), foreward by Francesca Ghedini, in the series Ricerche sul restauro e la conservazione, PHD in Conservation at Politecnico di Milano, Maggioli Editore, Santarcangelo di Romagna 2014. As editor with M. A. Crippa, Liliana Grassi e il recupero creativo della memoria storica, foreward by Giovanni Carbonara, in the series of the School of specialization for the study and restoration of monuments, University of Rome La Sapienza, n. 22, Bonsignori, Roma 2007.

 

She worked in projects and international design competitions in the field of restoration (including: Useldange Ruin, Alzette River Luxembourg 2000; Centro Talassografico Tarant, 2001; Palladian Basilica in Vicenza, 2005; S. Chiara Hospital Pisa, 2007; Complex of Saint Agostino Modena, 2010; Palazzo Citterio Milan, 2013)

 

She has been an architect at the Superintendence for Architectural Heritage and Landscape of the Provinces of Verona, Vicenza and Rovigo (with Verona city cultural heritage responsability).

 

Since 2012 she holds the restoration workshop in the degree course of architecture, construction and conservation at the Universitā Iuav di Venezia.