Programma docente fAR 2003-4

Corso di Estimo B
aa 2002.2003
Prof. Ezio Micelli
Collaboratore: Federica Di Piazza con Barbara Bolognesi e Federica Mottinelli

Per le comunicazioni, i materiali didattici, l’orario e le modalità di ricevimento del docente si faccia riferimento alla pagina web del corso di Estimo B CLA dell’anno accademico in corso.

 

Le prove intermedie svolte nell'a.a. 2002 – 2003 sono ritenute valide entro e non oltre la sessione estiva di giugno-luglio 2004.

 

L’elenco degli studenti iscritti da Spin e l’elenco degli studenti ammessi alla frequenza per l’anno accademico 2002-2003.

 

Recapiti

041/2571375   

estimob@iuav.it

 

 

nuovissimo ordinamento

L’obiettivo del corso è di fornire allo studente i principi e gli strumenti grazie ai quali concorrere alla qualità del progetto alla luce dei contributi dell’economia e dell’estimo. 
Il corso si articola in cinque parti. 
Nella prima sono affrontati i temi generali della disciplina, attraverso alcune nozioni di base dell’economia, l’esame dei fondamenti della disciplina estimativa e l’analisi dei mercati di riferimento: il mercato immobiliare e quello delle costruzioni.
La stima del valore di mercato rappresenta l’oggetto della seconda parte. Nella terza parte, sono affrontati i temi della valutazione dei costi del progetto. Nella quarta, vengono affrontati i temi della valutazione finanziaria del progetto e della sua fattibilità. Infine, alcuni importanti temi dell’esercizio professionale sono oggetto dell’ultima parte del corso. Tutti i temi del corso sono sistematicamente affrontati con riferimento alla loro natura teorica ed applicativa.
Di seguito, viene riportata la struttura del corso articolando sinteticamente i contenuti delle 5 sezioni del corso.

1. Fondamenti 
Nozioni di economia. I principi dell’estimo. I criteri di stima. I procedimenti di stima diretti e indiretti.  Il mercato immobiliare e il mercato delle costruzioni e le relative fonti informative.

2. La stima del valore di mercato
Procedimenti di stima sintetici e procedimenti analitici, la capitalizzazione dei redditi. 

3. La stima del costo di costruzione
I procedimenti sintetici, il computo metrico estimativo.
I costi di manutenzione e gestione degli immobili. I costi del recupero edilizio e urbano.

4. La stima dei beni strumentali e la valutazione di fattibilità del progetto
Il valore dei beni strumentali, valore di mercato e valore di trasformazione.
Gli studi di fattibilità.

5. Elementi di esercizio professionale 
Il catasto dei terreni e il catasto dei fabbricati. L’espropriazione per pubblica utilità.
La realizzazione di opere pubbliche. I concorsi di progettazione. L’appalto dei lavori. La concessione

 

Modalità d’esame
L’esame consiste in una prova scritta basata sulla discussione dei temi indicati nel programma.
Per i frequentanti, specifiche esercitazioni consentiranno verifiche parziali di apprendimento nel corso del semestre.