Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Esther Giani

 

giani

professore associato

settore scientifico-disciplinare
Icar 14 Composizione architettonica e urbana

 

Dipartimento di Culture del progetto

 

contatti

tel +39 041 257 1979

esther.giani@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento

 

 

interessi di ricerca

aree dismesse e paesaggi industriali; tipologia e morfologia dell’abitare; la didattica in architettura

 

 

English version below

 

Esther Giani (1973) č professore di Composizione architettonica e urbana dal 2019, č stata ricercatrice e assegnista di ricerca. Č Dottore di ricerca in Composizione architettonica con una tesi sulle Scuole Nazionali d’Arte de L’Avana e consegue il master presso il Berlage Institute con una ricerca sulle possibilitą dell’architettura di ricucire quartieri degradati con il sistema urbano. Nel 1998 si laurea in architettura a Venezia, con una tesi compositiva sul paesaggio industriale di Marghera. Ha svolto lunghi periodi di studio e di ricerca all'estero e ha avuto esperienze progettuali in workshop internazionali dal 1992.

Dal 2000 svolge attivitą didattica in Iuav e sviluppa le sue ricerche all’interno del gruppo “aree dismesse e paesaggi industriali” avviata da Giancarlo Carnevale con il quale collabora.

Per Iuav ha coordinato i W.A.Ve (2007-12); per il Dipartimento di Architettura Costruzione Conservazione č stata membro della giunta, della commissione paritetica e quella tirocini (2015-18), ha anche coordinato i workshop “A week with…” (2018-19).

Dal 2019 č responsabile degli studenti Erasmus incoming. Coordina assegni di ricerca e visiting professor.

Č molto attiva nella diffusione dei risultati raggiunti, sia didattici sia di ricerca. Oltre a numerosi numeri di “Giornale Iuav”, nel 2019 č autrice con I. Peron del primo compendio su Porto Marghera (Porto Marghera Atlas), nel 2017 č curatrice del volume che raccoglie gli esiti della omonima mostra di quadri di Le Corbusier a Venezia e relative giornate di studi (Sconfinamenti. Opere di Le Corbusier allo Iuav di Venezia) Nel 2014 con G. Carnevale sulla composizione architettonica scrive Il Nuovo che arretra / The Reatreat of the New.

Ha partecipato con sui progetti alla biennale di Venezia (2004 e 2010), alla Triennale di Milano (2006). Partecipa regolarmente a convegni, concorsi di progettazione, ricerche ed esposizioni internazionali.

 

 

research fields

dismissed sites and industrial landscape; housing typology and morphology; teaching architecture

 

Esther Giani (1973) associate professor in Architectural Design - Architecture and Urban Design (she rather prefers Architecture and Urban Composition, as it’s in Italian) beginning in 2019. In 2010 she began as a researcher and research fellow at Iuav. There she received her PhD in Architectural Composition (mentor: prof. Semerani), investigating the National Art Schools in Havana (leading to the 2007 book: Il riscatto del progetto). In 2002 she did a post graduate international Masters at the Berlage Institute of Rotterdam (mentors: W. Arets and V. Mimica). There she won the Nuffic Award (2001) and investigated the possibility for architecture to address the rehabilitation of marginal areas.  In 1998 she graduated from Iuav (mentor: prof. Carnevale) with a research project on Venice's industrial area. She has spent ample time abroad, studying, researching, teaching. 

Since 2000 she has taught at the Iuav University of Venice and has been developing her research within the ‘abandoned areas and industrial landscapes’ unit started by G. Carnevale, with whom she still collaborates.

Since 2019 Esther Giani is responsible for the Iuav incoming Erasmus students.
She also coordinates research fellows and visiting professors and is active in internationalization programs (for didactic and research) where she is very active in disseminating the achieved results, both educational and research-related. 

In addition to contributing to numerous issues of «Iuav University Journal», she was author with I. Peron of the first compendium on Porto Marghera (Porto Marghera Atlas). In 2017 she was curator of the exhibition and symposium and editor of the subsequent volume on paintings by Le Corbusier in Venice (Sconfinamenti. Opere di Le Corbusier allo Iuav di Venezia). In 2014, with G. Carnevale, she presented her vision for architectural composition in The Reatreat of the New.

Esther Giani’s projects have been exhibited at the Venice Biennale (2004, 2010) and at the Milan Triennale (2006). She regularly participates at debates, competitions, research projects and international exhibitions.