Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Renato Bocchi

 

:RenatoBocchi.gif

professore a contratto di eccellenza

settore scientifico-disciplinare
Icar 14 Composizione architettonica e urbana

 

Dipartimento di

Culture del progetto

 

contatti

tel +39 041 257 1006

fax +39 041 257 1927

bocchi@iuav.it

 

orario di ricevimento

martedì ore 10>13 Cotonificio

 

interessi di ricerca

composizione architettonica e urbana, arte e paesaggio

 

 

Renato Bocchi (Trento,1949), è stato professore ordinario di Composizione architettonica e urbana all’Università Iuav di Venezia fino al 2019 e direttore del Dipartimento di progettazione architettonica dal 2006 al 2009. Attualmente è professore a contratto di eccellenza a titolo gratuito nel corso di Teorie dell’architettura entro il corso di studi magistrale di Arti visive e moda. Ha tenuto seminari, workshop e conferenze in molte università europee ed è stato visiting professor all’Universidad Nacional de La Plata, Argentina, nel 2005 e 2011.

 

La sua ricerca spazia fra architettura, arte e paesaggio. Su questi temi ha coordinato la serie di otto convegni internazionali “Dessiner sur l’herbe”, fra il 2004 e il 2012 (atti pubblicati da Il Poligrafo e Quodlibet), collegati alla sua passata attività di coordinatore del corso di laurea magistrale Iuav in architettura per il paesaggio. E’ responsabile delle collaborazioni fra Iuav e istituzioni culturali veneziane, fra cui le rassegne “Salotto Longhena” col Muve a Ca’Pesaro e “Dell’immateriale” con la Fondazione Querini Stampalia. È stato redattore della rivista “Restauro & Città” (1990-95) e direttore della rivista d’architettura “Archint”, 1998-2000. Attualmente dirige per Gangemi, Roma, la collana “Spazio Paesaggio Architettura” e per Aracne la collana “Re-cycle Italy”, frutto della ricerca Prin triennale omonima coordinata fra il 2013 e il 2016. Fra le sue numerose pubblicazioni si segnalano: La materia del vuoto, Universalia, Pordenone, 2015, e Progettare lo spazio e il movimento, Gangemi, Roma, 2010. L’ultimo suo lavoro è il saggio “Espacio Tiempo Arquitectura segun Chillida” nel terzo volume del Catalogo ragionato dell’opera di Eduardo Chillida, Nerea, Donostia, 2019.