teoria e tecnica della progettazione architettonica C (icar 14)
per l’ordinamento precedente (dm 24 febbraio 1993)
frequenza mutuata per teorie e tecniche della progettazione architettonica del terzo anno

Il corso intende fornire elementi di riflessione e di approfondimento, relativi a questioni teoriche e metodologiche, utili a comprendere il complesso intreccio di relazioni che intercorre tra le diverse componenti disciplinari che concorrono al progetto di architettura.
Tema generale del corso è pertanto lo studio del progetto di architettura inteso come testo attraverso cui evidenziare, in senso metodologico e didattico, i nessi tra questioni teoriche e strumenti del progetto, tra scelte progettuali e costruzione dell’architettura.
Attraverso la lettura comparata di opere antiche, moderne e contemporanee riconducibili ad alcune esperienze particolarmente significative nel far emergere variabili interpretative, tipologiche, espressive del luogo, del contesto, della storia, della tecnica, dell’uso dell’architettura, le lezioni teoriche - tematicamente orientate da alcune categorie di osservazione e descrizione dei manufatti - costituiranno il pretesto per indagare i principi costitutivi della forma architettonica, le regole e le ragioni necessarie al suo definirsi, le modalità di tematizzazione del progetto in rapporto al luogo e alla città.

obiettivi formativi (regolamento didattico del corso di laurea scienze dell’architettura)
Il corso si propone di contribuire a sviluppare negli studenti l’attitudine ad interrogarsi sul senso delle forme fisiche e a esercitare in modo critico e consapevole lo studio dell’architettura.

contenuti e organizzazione del corso
Principali argomenti trattati dalle lezioni:

principi della costruzione:
costruzione trilitica, costruzione muraria, costruzione plastica;

dispositivi di costruzione del testo architettonico:
-la pianta in quanto strategia del progetto e/o composizione ovvero organizzazione degli elementi costitutivi del progetto;
- il tipo: funzione analitica e funzione progettuale,  il rapporto tra tipologia edilizia e morfologia urbana;
- facciata: ordine architettonico, tessitura, superficie;
- le nozioni di carattere e decorazione;
- il topos in quanto attributo di specificità che l’oggetto architettonico assume dal luogo, ma anche, seguendo l’etimo, in quanto presupposto convenzionale (tematico-narrativo) del discorso poetico.
- la costruzione del luogo: architettura e città – architettura e paesaggio.

Il corso prevede contributi di personalità esterne per comunicazioni, seminari e dibattiti organizzati in collaborazione con i corsi coordinati di progettazione architettonica 1 dei professori L Semerani, A Dal Fabbro, G Malacarne, E Mantese, G Marras.
Le lezioni teoriche saranno integrate da attività seminariali durante le quali lo studente discuterà lo stato d’avanzamento dell’esercitazione teorica-pratica preventivamente concordata con la docenza. Per gli studenti del primo anno - iscritti a uno dei laboratori di progettazione 1 coordinati con il corso di teorie - l’esercitazione teorico-pratica  sarà finalizzata ad integrare ed approfondire uno dei temi guida previsti dal laboratorio progettuale.

modalità d’esame
La prova d’esame verterà in un colloquio atto a verificare la conoscenza degli argomenti trattati nelle lezioni e le tematiche approfondite attraverso l’esercitazione teorico-pratica

bibliografia generale
Dizionario critico illustrato delle voci più utili all'architetto moderno, Faenza, CELI, 1993;
I De Solà ⁄ Morales, Decifrare l’architettura. “Inscripciones” del xx secolo, a cura di M Bonino, Allemandi, Torino, Londra, Venezia 2001;
R Moneo, La solitudine degli edifici e altri scritti, a cura di A Casiraghi e D Vitale, Allemandi, Torino, London 1999.

Si consiglia inoltre una conoscenza delle vicende dell’architettura moderna e contemporanea attraverso lo studio del testo:

K Frampton, Storia dell’architettura moderna, Zanichelli, Bologna 1986.

Bibliografie specifiche per lo studio degli argomenti trattati a lezione saranno fornite durante lo svolgimento del corso.