Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Mario De Miranda

 

docente a contratto

settore scientifico-disciplinare
Icar/09 Tecnica delle costruzioni

 

contatti

tel +39 02 2941 2387

fax +39 02 2941 5210

mdm@iuav.it

 

orario di ricevimento

da concordare su appuntamento

 

 

interessi di ricerca

architettura della costruzione

 

 

Mario de Miranda (Milano, 1954), ingegnere e progettista di ponti e strutture, insegna Progettazione Strutturale presso l’UniversitÓ di Venezia.

 

Partner dello Studio de Miranda Associati di Milano, Ŕ autore di progetti e realizzazioni di opere d’ingegneria e architettura realizzate in Italia e in vari altri paesi.

 

Tra le opere di architettura-ingegneria ricordiamo il progetto delle strutture dell’Hangar Atitech dell’Aeroporto di Napoli-Capodichino, del Padiglione principale della Fiera di Pordenone, e dell’Eliporto sopraelevato del Lingotto di Torino, per il quale ha ricevuto il premio ECCS – European Convention of Constructional Steelwork nel 1997.

Nel campo delle infrastrutture viarie ricordiamo i progetti di diversi ponti strallati recentemente completati in Italia, tra i quali il ponte strallato sul fiume Livenza presso Meduna, ed il progetto strutturale del ponte del Porto Commerciale di Venezia e del ponte ad arco sul torrente San Bernardino a Verbania. In Brasile Ŕ autore del progetto del ponte sul rio Sergipe ad Aracaj¨, sul rio Potengi a Natal, sul rio GuamÓ a Belem; nella Repubblica Dominicana sul rio Higuamo a San Pedro di Macoris , con campata centrale di 390 m.

 

╔ stato consulente principale di Gec Alsthom Sdem per le attivitÓ di costruzione e montaggio degli impalcati del ponte sullo Storebaelt in Danimarca, che comprende un ponte sospeso con luce libera di 1624 m, e che al momento della sua costruzione rappresentava la maggiore luce fino a quel momento realizzata.

 

╔ autore di pubblicazioni e memorie tecniche nel campo della progettazione e costruzione di ponti e strutture, nonchŔ coautore della sezione “Ponti” del Manuale d’Ingegneria Civile edito da Zanichelli e della sezione “I procedimenti costruttivi” del testo “Ingegneria delle Strutture” edito da UTET nel 2002.

 

In ricerche e pubblicazioni ha anche trattato con interesse i temi dei materiali sostenibili per i paesi in via di sviluppo e della necessitÓ della migliore e pi¨ efficace integrazione tra l’ingegneria e l’architettura a partire dall’insegnamento fino adá approdare alla pratica progettuale e costruttiva.