Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Alessandra Ferrighi

 

ricercatore

settore scientifico-disciplinare
Icar 18 Storia dell’architettura

 

Dipartimento di

Culture del progetto

 

contatti

tel +39 041 257 1296

alessandra.ferrighi@iuav.it

 

orario di ricevimento

su appuntamento

 

 

interessi di ricerca

storia dell’architettura e della cittÓ, storia urbana, storia delle tecniche, digital history

 

 

Alessandra Ferrighi Ŕ Ricercatore in Storia dell’Architettura all’UniversitÓ Iuav di Venezia, Dipartimento di Architettura Costruzione e Conservazione, dove insegna dal 2014 Storia digitale. Visualizzare le cittÓ e dal 2017 Storia e restauro dell’architettura. Storia delle tecniche.

 

Negli ultimi anni si Ŕ occupata in particolare delle trasformazioni urbane della cittÓ di Venezia, della sua storia urbana tra Otto e Novecento; di Digital Humanities, di HGIS (Historical GIS), pi¨ in generale di ICT e le relative ricadute sulla storia urbana.

 

╚ stata curatore, co-curatore e ideatore di mostre sulla storia delle cittÓ, dell’architettura del Novecento e sull’uso delle nuove tecnologie applicate alla storia urbana. Tra queste Venezia di carta (2018), su progetti non realizzati nella seconda metÓ del Novecento per Venezia che hanno consentito di mettere in luce gli stretti rapporti dello Iuav e de La Biennale di Architettura; The Reconstruction Territories – Iuav for emergency / Territori della ricostruzione – Iuav per l’emergenza (2017), incentrata su progetti di piani urbanistici o di interventi sul costruito che i docenti dello Iuav hanno realizzato a fronte di eventi catastrofici a partire dai Piani di Giuseppe SamonÓ per il dopo Vajont; Visualizing Venice, new technologies for urban history (2012-2014) sull’applicazione delle nuove tecnologie per la storia urbana.

 

╚ curatrice del volume Venezia di carta sui progetti non realizzati a Venezia nel corso degli ultimi due secoli. ╚ autore di saggi in volumi collettanei sulla storia urbana di Venezia, su figure come Guido Cirilli (1871-1954), Virginio Vallot (1901-1982) e Giuseppe SamonÓ (1898-1983); l’uso del GIS e del webGIS applicati alla storia dell'architettura e della cittÓ; sulla storia del Castello e della Specola astronomica di Padova, su Domenico Cerato (1715-1792) e Giangiacomo Albertolli (1761-1805), professori della cattedra di Architettura all’UniversitÓ di Padova.

 

Ha partecipato a convegni nazionali e internazionali, organizzati dall’Associazione italiana di storia urbana (AISU), dalla European Association for Urban History (EAUH), dal Centro Interdipartimentale di Ricerca sull'Iconografia della CittÓ Europea (CIRICE) e da numerosi altri centri di ricerca.