Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Masieri

 

Dorsoduro 3900

30123 Venezia
telefono | phone 041 5237860

 

come raggiungere la sede

how to get to the Masieri

 

sede di
Fondazione Masieri

 

storia
La storia della Fondazione Masieri Ŕ per molti aspetti emblematica delle difficoltÓ che iniziative di apertura culturale hanno avuto nella storia cittadina.

Angelo Masieri, architetto udinese di sicure promesse, morý tragicamente nel 1952 negli Stati Uniti, dove stava lavorando con Frank Lloyd Wright.

L’impegno del grande maestro americano di progettare una casa in Volta de Canal per Masieri e la giovane moglie, si trasform˛ – per volontÓ della famiglia – nel “Masieri Memorial”, una fondazione/foresteria per studiosi e studenti di architettura. Il progetto non ottenne mai i permessi necessari e non fu realizzato.

Nel 1968, un nuovo incarico fu affidato a Carlo Scarpa; tra opposizioni e difficoltÓ, l’architetto veneziano si vide approvare solo nel 1973 un progetto che manteneva inalterata la facciata sul Canal Grande (come da vincolo prescrittivo), rivoluzionandone l’interno.

La facciata vincolata viene infatti staccata dai solai, mediante ampi tagli, e le altezze dei piani vengono contenute per ottenere un ulteriore piano abitabile.

Alla morte di Scarpa, avvenuta nel 1979, l’opera risultava parzialmente eseguita al grezzo; il suo completamento Ŕ attuato da alcuni collaboratori, fra cui l’arch. Franca Semi e l’ing. Maschietto, direttore dei lavori.

Nel frattempo, data la limitatezza dei mezzi a disposizione da parte della Fondazione, si modifica sostanzialmente la destinazione dell’edificio, senza poter dar luogo a molte parti del progetto scarpiano originario.

L’inaugurazione di Ca’ Masieri Ŕ avvenuta nel gennaio 1983.

Sede per molti anni dell’Archivio Progetti Iuav e di mostre di architettura.

 

 

seat of

Fondazione Masieri

 

history

In many respects, the history of Palazzina Masieri is emblematic of the difficulties that cultural opening initiatives have had in recent Venetian history. Angelo Masieri, a promising architect, died tragically in 1952 in the United States, where he was working with Frank Lloyd Wright. The commitment of the great American master to design a house in Volta de Canal for Masieri and his young wife turned into a "Masieri Memorial": a foundation-residence for architecture scholars and students.

The project never got the necessary permissions and therefore was never built. In 1968, a new assignment was entrusted to Carlo Scarpa. After many oppositions and difficulties, the Venetian architect was only approved a project in 1973, one that kept the fašade on the Grand Canal unchanged (as a prescriptive constraint), and only revolutionising the interior space.

The fašade was detached from the attic, by making large ‘cuts’, and the height of each storey was contained in order to obtain a further habitable floor. When Scarpa died in 1979, construction work was only roughly in the making.

Its completion was carried out by collaborators, including architect Franca Semi and engineer. Maschietto. In the meantime, due to the limited resources available to the Foundation, the destination of the building changes and therefore many parts of the original Scarpa project are not developed.

Inauguration of Palazzina Masieri took place in January 1983.