green public procurement

green public procurement

 

L’Università Iuav è impegnata nello sviluppo del GPP - Green Public Procurement, l'approccio in base al quale le PA integrano i criteri ambientali in tutte le fasi del processo di acquisto.

 

Nel 2019 è stata formalizzata la collaborazione in materia con la Regione Veneto attraverso la sottoscrizione di un protocollo di intesa che coinvolge tutte le università del Veneto, Unioncamere del Veneto e ARPAV.

 

L’obiettivo principale è quello di redigere in maniera congiunta, annualmente, dei “documenti-guida” dal taglio operativo, capaci di diffondere le best practice dal contenuto innovativo e rispettose dei principi introdotti dai CAM (Criteri Ambientali Minimi), al fine di favorire una reale economia circolare e di adempiere concretamente alle norme in materia di sostenibilità ambientale negli acquisti pubblici, individuando soluzioni innovative e

promuovendo la ricerca nell’ambito del Green Public Procurement.

 

I risultati sono una serie di documenti guida sulla prevenzione dei rifiuti, sulla produzione e utilizzo di prodotti in materiali polimerici, sulla distribuzione di alimenti e bevande e sul verde pubblico, liberamente consultabili a questo link: https://www.regione.veneto.it/web/acquisti-verdi/protocollo-dintesa-gpp

 

Il protocollo d’intesa e le relative attività hanno ottenuto il “Premio PA sostenibile e resiliente 2021” del Forum nazionale della Pubblica Amministrazione nella categoria “FARE RETE per raggiungere obiettivi di sostenibilità”, superando una selezione di circa 200 candidature, perché, come affermato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Enrico Giovannini nel suo intervento al Forum, “i vincitori del premio stanno muovendo passi concreti verso la resilienza trasformativa per affrontare le sfide del futuro, puntando su progetti per la ripartenza che mettono al centro innovazione e sostenibilità”.

 

 

 

 

>> back

 

 

>> back