Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

la foresta Iuav

 

 

 

 

Il progetto Foresta Iuav è nato nel 2020, in occasione della campagna nazionale “M’illumino di meno” per il risparmio energetico e gli stili di vita sostenibili, promossa da Caterpillar e Radio 2 e dedicata agli alberi e al verde intorno a noi.

L’invito “spegni le luci, pianta un albero” è stato accolto alla lettera dall’Ateneo che, in collaborazione con WOW Nature (un’iniziativa nata da Etifor, spin-off dell’Università di Padova impegnato nella ricerca e sviluppo di progetti sostenibili per ripristinare l’equilibrio fra uomo e sistemi naturali) ha scelto di sostenere i progetti di ricostruzione delle foreste distrutte dalla tempesta VAIA nella Val di Zoldo, nell’Altopiano dei sette comuni, nella valle ladina di Livinallongo e il rimboschimento delle ciclovie fra Treviso e Vicenza. 

 

Contribuire a incrementare gli spazi verdi o a rigenerarli e accudirli nelle zone in cui sono stati danneggiati rientra nelle azioni di cura dell’ambiente che ci circonda, degli spazi in cui viviamo, del benessere delle comunità e del territorio che sono al cuore del progetto formativo e di ricerca del nostro Ateneo.

Perché piantare un albero – oltre a rendere un territorio più attrattivo, sano e ospitale – significa anche aiutare a ridurre l’impatto ambientale e compensare le emissioni di CO2.
Per questo l’Università Iuav di Venezia ha scelto di sostenere i progetti di ricostruzione delle foreste distrutte dalla tempesta VAIA nella Val di Zoldo, nell’Altopiano dei sette comuni, nella valle ladina di Livinallongo e il rimboschimento delle ciclovie fra Treviso e Vicenza. 

 

Qui le descrizioni dei singoli interventi:

Val di Zoldo 

Enego

Livinallongo

Ciclovia Treviso-Vicenza-Ostiglia

 

La Foresta Iuav è uno spazio in crescita, aperto ai contributi dell’intera comunità Iuav e di quanti vorranno piantare anche un solo albero e lasciare un segno realmente verde e soprattutto pieno di futuro nei territori vicini a noi e più colpiti dalle recenti catastrofi climatiche.

 

Collegandovi alla pagina www.wownature.eu/iuav/ potete scegliere una delle quattro aree “adottate” da Iuav in cui far crescere un nuovo albero.

Selezionando “scopri l’area” avete la possibilità di scegliere la specie fra quelle disponibili in quel territorio: per esempio nel percorso della ciclovia potete scegliere tra aceri, carpini, frassini, tigli; mentre nei territori della Val di Zoldo, Enego e Livinallongo avete a disposizione abeti, larici, faggi.

Ogni albero che acquisterete renderà più grande e condivisa la foresta Iuav!

 

Aggiungi un albero alla foresta Iuav >>

 

Iuav è la prima università italiana a contribuire a un progetto di riforestazione.

 

WOW Nature si impegna a gestire la riforestazione in modo responsabile, nel rispetto di rigorosi standard ambientali, sociali ed economici.

 

 

>> back

 

 

>> back