Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Roosevelt Avenue Urbanities

 

mostra

 

29 gennaio > 28 febbraio 2015

31-00 47th Ave, Long Island City, New York

 

inaugurazione

29 gennaio 2015

ore 18 > 22

 

promossa e organizzata da

Parsons, The New School for Design di New York

Università Iuav di Venezia

Università Mediterranea di Reggio Calabria

Università Politecnica delle Marche

 

responsabili scientifici

Aldo Aymonino (Iuav), Enrico Fontanari (Iuav),

Gianluigi Mondaini (UNIVPM), Paolo Bonvini (UNIVPM),

Rita Simone (UNIRC), Alessandro Villari (UNIRC),

Adolfo Santini (UNIRC), Quilian Riano (Parsons),

Miodrag Mitrasinovich (Parsons), Victoria Marshall (Parsons)

 

a cura di

Roberta Bartolone, Giuseppe Caldarola, Quilian Riano, Victoria Marshall

 

La mostra Roosevelt Avenue Urbanities restituisce uno sguardo di sintesi dei risultati del lavoro congiunto compiuto dai gruppi di ricerca: Laboratorio Metropolitano-New York (Iuav, UNIRC, UNIPVM), Urban Embodiments: Roosevelt Avenue (Parsons, The New School for Design) e Urbanism for Inclusion (Parsons, The New School for Design).

 

L’Università Iuav di Venezia, con il seminario Villard de Honnecourt, ha istituito il programma quadriennale ‘Laboratori Metropolitani’: un ciclo di workshop internazionali di progettazione rivolti a tutti gli studenti regolarmente iscritti alle ex-facoltà di architettura e pianificazione territoriale, con l’obiettivo di indagare casi di metropoli contemporanee interessate da dinamiche di rapida espansione/trasformazione, estranee alla gerarchia consolidata delle città europee, e che si rivelano a tutt’oggi sospese tra nuovi scenari globali e ‘autocostruzione’.

 

Il caso studio dell’anno accademico 2014-2015 è la città di New York ed in particolare l’area nel Queens del corridoio lungo la Roosevelt Avenue, compreso tra i quartieri di Jackson Heights e North Corona. Le attività di ricerca e didattico-formative sono state svolte in cotutela ed in parallelo ai Laboratori Urban Embodiments: Roosevelt Avenue e Urbanism for Inclusion della Parsons, The New School for Design di New York e ai gruppi di studenti iscritti alle Università Mediterranea di Reggio Calabria e Politecnica delle Marche. Il programma di lavoro è stato articolato in una prima fase di viaggio-studio della durata di 12 giorni con alternanza di sopralluoghi in situ e di fasi laboratoriali presso la sede della Parsons, The New School for Design di New York.

 

L’area di progetto è stata selezionata per la forte valenza modellistica rispetto a temi e questioni comuni a più ambiti spaziali della città di New York.

 

L’area nel Queens, oggetto di studio, è stata selezionata per la forte valenza modellistica del rapido cambiamento in atto in diversi distretti urbani newyorkesi a partire da azioni pubblico-private. In particolare, il corridoio della Roosevelt Avenue rappresenta un brano di città interessato da controverse dinamiche di rinnovamento urbano che sono in contrasto rispetto ai bisogni ed alle aspettative della multietnica comunità locale. Un esempio di questi rapidi cambiamenti che interesserebbero il tessuto edilizio, la tipologia di attività e servizi presenti nel quartiere ed il valore stesso degli immobili si verificherebbe se si attuasse l’espansione del BID (Business Industrial District) dalla 82nd St. alla 104th St.

 

A partire dallo studio e dalle analisi delle politiche urbane ufficiali esistenti e delle pratiche comuni di vita della comunità locale, i partecipanti al workshop internazionale sono stati chiamati a formulare delle proposte progettuali in grado di offrire alternative in termini di organizzazione spaziale ai modelli ad oggi esistenti al fine di implementare la rete di infrastrutture pubbliche, creare opportunità dal punto di vista economico, implementare i luoghi di scambio sociale.