collezioni

Undergraduate and graduate programmes offered by the University iuav of Venice:

Collezione Attilio Pizzigoni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Nel 2020 l’architetto Attilio Pizzigoni ha dato in comodato d’uso all’Archivio Progetti un gruppo di progetti realizzati da Aldo Rossi con la sua collaborazione. Si tratta dei documenti grafici e di tre modelli relativi ai progetti per l’unità residenziale formata da quattro case unifamiliari a Mozzo del 1976 e per la cappella Marchesi nel cimitero di Zandobbio del 1978.

 

Attilio Pizzigoni nasce a Bergamo il 10 ottobre del 1947. Si laurea in Architettura al Politecnico di Milano nel 1973. Tra i suoi maestri figurano Vittorio Gregotti, Guido Canella, Aldo Rossi e Paolo Portoghesi. Dagli anni settanta collabora alla didattica nella Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano; si dedica all’attività professionale ed all’insegnamento presso l’Accademia di Belle Arti “Giacomo Carrara” a Bergamo. Dal 1995 è docente a contratto di Architettura Tecnica e Rappresentazione alla Facoltà di Ingegneria dell’Università di Bergamo, dove nel 2005 diventa professore associato in Composizione Architettonica.

In qualità di progettista sviluppa particolare attenzione alla composizione architettonica sia nella realizzazione di opere ex novo (la casa Margiotta e la Nuova sede dell’Azienda Trasporti a Bergamo con L. Von Wunster), sia nel recupero e nella progettazione in particolari contesti storici (ampliamento del Teatro Gaetano Donizetti a Bergamo con G. Dell’Acqua).

Nel 1985 partecipa alla Terza Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia con i progetti per Ca’ Venier dei Leoni ed il Ponte dell’Accademia. Nel 1989 vince il primo premio del concorso nazionale per la sistemazione del Lungolago di Lovere.

 

La collezione è stata inventariata ed è a disposizione degli studiosi. Per maggiori informazioni, contattare l’Archivio Progetti via email archivio.progetti@iuav.it.