collezioni

Archivio Luca Meda

Archivio Luca Meda

 

 

 

©Archivio Molteni&C

 

Luca Meda nasce il 26 luglio 1936 a Chiavari, dove la sua famiglia passa le vacanze, ma il suo profondo legame è con Milano.
Con Aldo Rossi e con Gianugo Polesello apre negli anni Sessanta lo studio in Corso Porta Vigentina, e insieme partecipano a molti concorsi di architettura. Dalla fine degli anni Settanta Luca Meda si dedica al design e alla progettazione in serie. Collabora con Radiomarelli disegnando apparecchi radio e televisori, e con Girmi, per la quale progetta piccoli elettrodomestici.
Dal 1968 inizia la sua trentennale collaborazione con Molteni&C avviando un percorso nel quale sempre più si troverà a rappresentare l'immagine stessa della ditta, diventandone di fatto art director e progettando una serie di mobili divenuti icone del design.
Nel frattempo per circa tredici anni collabora anche con l'atelier d'arredamento Bruno Longoni, progettando letti, comodini, librerie e sedie, caratterizzati dall'utilizzo di materiali innovativi come l'ardesia, il cuoio, la tela olona.

Meda muore prematuramente a Milano il 16 ottobre 1998.

 

Affidato dalla famiglia all’Archivio Progetti dell’Università Iuav di Venezia, l’archivio di Luca Meda è stato inventariato ed è ora a disposizione degli studiosi. 

 

Per maggiori informazioni, contattare l’Archivio Progetti via email archivio.progetti@iuav.it.