collezioni

Archivio Vittorio Garatti

Archivio Vittorio Garatti

 

 

 

 

 

 


L’archivio professionale dell’architetto ed accademico Vittorio Garatti (Milano, 6 aprile 1927 -) è stato recentemente donato all’Archivio Progetti dell’Università Iuav di Venezia.

 

Vittorio Garatti si laurea in Architettura al Politecnico di Milano nel 1957.

Insieme all’architetto Ferruccio Rezzonico progetta e realizza nel 1954 l’allestimento della mostra sugli strumenti musicali presso la X Triennale di Milano e nel 1956, durante la collaborazione con lo studio BBPR di Milano, cura insieme ad Ilio Negri la parte grafica del museo del Castello Sforzesco di Milano.

 

Dal 1957 al 1961 si trasferisce in Venezuela dove è professore di Progettazione Architettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Università Centrale di Caracas e collabora con l’architetto Carlos Raul Villanueva.

Dal 1964 al 1974 si trasferisce a Cuba, qui su incarico del Ministero della Costruzione di Cuba progetta e realizza le scuole di Balletto e di Musica che formano parte del Complesso delle Scuole Nazionali d’Arte dell’Avana dal 1961 al 1963, ovvero uno dei più importanti centri culturali del Sudamerica, oggi Monumento Nazionale di Cuba.

Contemporaneamente è professore di Composizione e Progettazione Architettonica (dal 1961 al 1967) e di Progettazione Urbanistica (dal 1968 al 1974) presso la Facoltà di Architettura dell’Università dell’Avana (CUJAE).

Rientrato in Italia nel 1974 diviene professore a contratto di Composizione Architettonica presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Tra i progetti più importanti realizzati in Italia ricordiamo: il complesso residenziale a Cusano Milanino (1973-74), la catena di negozi Bubasty (1979-84), la ristrutturazione del castello di Sartirana (1983-88), l’atelier Gianfranco Ferrè (1986), la ristrutturazione esterna ed interna dell’ Hotel Gallia Milano (1989-93), la ristrutturazione del complesso castellare a Capecchio (1999), la ristrutturazione della sede e degli uffici di una industria farmaceutica italiana (1999), oltre a numerosi interventi di ristrutturazione di esterni ed interior design di abitazioni private.

 

Nel maggio 2019, l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano ha conferito a Vittorio Garatti il diploma accademico honoris causa in Arti Visive e il titolo di socio onorario dell’Accademia di Brera.

 

In attesa di ordinamento. Contattare l’Archivio Progetti per verificare la possibilità di consultazione.